Conto termico cos’è e come funziona, come ottenere il contributo dal GSE

Conto termico cos’è e come funziona, come ottenere il contributo dal GSE

Il Conto Termico è un meccanismo che incentiva gli interventi per l’incremento dell'efficienza energetica e la produzione di energia termica da fonti rinnovabili per impianti di piccole dimensioni. 

Il nuovo conto termico, in vigore dal 31 maggio 2016, sostituisce il vecchio Conto Termico (DM 28 dicembre 2012) e mette a disposizione 900 milioni di euro annui, di cui 700 per privati e imprese e 200 per le amministrazioni pubbliche, le cooperative di abitanti o sociali e le società di patrimonio pubblico.

Ecco una raccolta di informazioni dal sito del GSE 

www.gse.it/servizi-per-te/efficienza-energetica/conto-termico

I beneficiari sono: privati (persone fisiche, condomini, soggetti titolari di reddito di impresa o di reddito agrario); pubbliche amministrazioni (tutte le Amministrazioni dello Stato, gli ex Istituti Autonomi Case Popolari e trasformati dalle Regioni, le società a patrimonio interamente pubblico secondo il D.lgs. n. 267/2000 e s.m.i.); le Energy Service Company (ESCo) con certificazione secondo la norma UNI CEI 11352; le società cooperative sociali e le cooperative di abitanti.

Attraverso il conto termico è possibile riqualificare i propri edifici e migliorarne le prestazioni energetiche, riducendo in tal modo i costi dei consumi e recuperando in tempi brevi parte della spesa sostenuta. 

In particolare, amplia le tipologie di intervento incentivabili e la dimensione degli impianti ammissibili, offre incentivi più generosi (anche fino al 65% delle spese sostenute), pagamenti più rapidi (90 giorni), importi in unica rata più alti (fino a 5.000,00 €) e pagamenti più semplici (bonifici anche online e carte di credito).

Modalità d'accesso per ottenere il contributo dal GSE (Gestore Servizi Energetici)

L'accesso agli incentivi può avvenire attraverso due modalità:

• Accesso Diretto: la richiesta deve essere presentata entro 60 giorni dalla fine dei lavori.

• Prenotazione: per gli interventi ancora da realizzare, esclusivamente nella titolarità delle PA o delle ESCO che operano per loro conto, è possibile prenotare l'incentivo prima ancora che l'intervento sia realizzato e ricevere un acconto delle spettanze all'avvio dei lavori, mentre il saldo degli importi dovuti sarà riconosciuto alla conclusione dei lavori, in analogia a quanto viene attuato per la modalità in Accesso Diretto. 

Imprese e privati possono richiedere incentivi per pompe di calore, caldaie e stufe a biomasse, solare termico, scaldacqua a pompa di calore ed impianti ibridi a pompa di calore. 

Mentre le PA Possono richiedere incentivi anche per coibentazione pareti e coperture, sostituzione serramenti, installazione schermature solari, trasformazione degli edifici esistenti in “nZEB”, illuminazione d’interni e tecnologie di building automation.

Se sei interessato ad effettuare lavori di efficienza energetica

Richiedici informazioni

 

Pubblicata il 30/07/2018

Torna alla pagina precedente

Partner autorizzati e installatori

Arbi
Cisal
Unical
Immergas
Globo
Viesmann

Privacy Policy - Cookie Policy

Credits: Netcom Web Agency